Mele

Mele

La raccolta delle mele è terminata o volge al termine, ma ce ne saranno a disposizione fino a marzo, forse anche oltre. Le mele (come le pere) sono raccolte, selezionate, immagazzinate (e più in là anche trattate) per poter essere messe in vendita, a seconda della domanda, per tutto l'autunno e l'inverno. Non avremo frutti sugli alberi a dicembre, ma i magazzini refrigerati saranno ancora pieni e i banchi al mercato traboccheranno. È un aspetto che forse non è chiaro a tutti e che in questo periodo comporta un vantaggio non da poco: adesso, appena raccolte, le mele avranno il prezzo più conveniente.

Forse è il caso di comprarne almeno una o due cassette intere, per farci composte o confetture, o anche solo per metterle in cantina (è sufficiente un qualsiasi luogo al buio e fresco), e costruirci un piccolo "magazzino" personale prima che aumentino di prezzo. Già, perché più in là i costi d'immagazzinamento non potranno che pesare. Le mele sono uno dei prodotti agricoli che più hanno abbattuto gli ostacoli della stagionalità. Per l'immagazzinamento e perché si importano da tutto il mondo.

Va da sé che ciò non è tanto sostenibile e che le mele possono anche essere trattate a scapito della naturalità e del gusto. Inoltre, produzione e distribuzione hanno orientato i mercati su poche varietà internazionali: le mele sono rappresentative soprattutto di come si sia ridotta la biodiversità di ciò che mangiamo. Troviamo principalmente cinque varietà, il 90% della produzione: le precoci neozelandesi gala, le americane stark, red delicious e golden delicious, oppure le giapponesi fuji, introdotte negli anni Novanta. Lo sviluppo della melicoltura industriale ha fatto una crudele selezione.

Nel solo Piemonte c'erano più di 400 varietà, mentre oggi negli Stati Uniti delle 15 000 varietà conosciute solo 11 coprono il 90% del mercato. Ma non è finita, adesso ci sono anche le "mele club". Sono una trentina di varietà nuove, come le ambrosia, jazz, modì, evelina, kanzi, rubens o le più famose pink lady. Sono brevettate e di esclusiva proprietà di aziende che vendono un pacchetto completo agli agricoltori: piante, fertilizzanti, fitofarmaci. Queste aziende poi le ritirano (a prezzi stabiliti) e decidono quando è meglio immetterle sul mercato. Per dire, di solito, le pink lady invadono il mercato a San Valentino.

Pubblicato in Prodotti e stagionalità

Siamo partner dei migliori progetti per il rispetto e sostenibilità ambientale

    ...

Iscriviti alla nostra newsletter

GARANZIA PRIVACY - La tua e-mail non sarà ceduta a terzi ne sarà utilizzata per altri scopi diversi da quello per il quale ti è stata richiesta, ovvero inviarti la newsletter dalla quale potrai cancellarti in ogni momento cliccando link posto sul fondo di ogni mail. Per ulteriori informazioni leggi tutti i nostri impegni per la tua privacy.

Contatti

Numero Verde: 800-74.55.22
Centralino: 041-570.2000
Fax: 041-57.28.368
Mail: info@saleepepe.it

Contattaci

Dove siamo

Via della Costituzione, 151
30038 - Spinea - (Ve) - Italia
(Vicino alla stazione dei treni di Maerne)


Vedi la mappa interattiva

Orari apertura

Uffici:
Lunedì – Venerdì: 09.00–13.30 e 15.30-19.00
Sabato: 09.00–13.00


Negozio:
Martedì - Sabato: 10.30-13.30 e 16.30-20.00
Domenica: 10.00-13.30

Seguiteci su

     

     

Il muro dei social
Sale e Pepe Group, Sale e Pepe Gastronomia, Party Planner, Congress Planner, Sale e Pepe Turismo e Sale e Pepe Rent Solutions sono marchi riservati
Sale e Pepe S.r.l. - Via della Costituzione, 151 - 30038 - Spinea (Ve) ~  Cod. Fisc. e P. Iva IT 03446970273 ~ Capitale sociale 100.000,00 euro i.v.

itenfrdees