Olio: ecco l'etichetta verità

Olio: ecco l'etichetta verità

Occhio all'etichetta: ora l'origine delle olive e il frantoio dove l'olio è stato estratto devono essere scritti a chiare lettere. E' l'effetto di un decreto salva olio di oliva italiano entrato in vigore nei giorni scorsi e che dovrebbe servire a impedire i tanti taroccamenti. Basta con il veder spacciato per olio del Belpaese nient'altro che “spremute” di olive tunisine piuttosto che spagnole o greche. Insomma, non solo dei 39 extravergini a marchio Dop ma di tutto l'olio ora finalmente dovremmo conoscere la vera provenienza. Sempre che i controlli funzionino, ovviamente.

Sulle confezioni di tutti gli oli vergine ed extravergine etichettati d'ora dovrà dunque essere scritto lo Stato dove le olive sono state raccolte e dove si trova il frantoio in cui l'olio è stato estratto. Se le olive vengono da più nazioni, andranno tutte indicate in ordine di quantità decrescente.

Fino ad oggi, stando alla Coldiretti, quasi la metà dell'olio “italiano” venduto nel nostro paese era ottenuto con olive delle quali non si conosce la provenienza. Basti dire che c'è stato un aumento del 25% degli arrivi di olio di oliva dall'estero nei primi nove mesi del 2007, a fronte di una produzione nazionale in calo del 15%, per una quantità intorno ai 5 milioni di quintali.

L'Italia è il secondo produttore europeo di olio di oliva (ricavato da 250 milioni di piante), due terzi del quale extravergine e con 38 denominazioni (Dop/Igp) riconosciute dall'Unione Europea. Un giro d'affari di produzione agricola che tocca i 2 miliardi di euro.

Con la nuova etichettatura – obbligatoria per tutto l'olio imbottigliato dal 17 gennaio 2008 in poi – ci sarà così certezza di provenienza pure per tutte le bottiglie non Dop o Igp. Una tappa verso la trasparenza che andrà difesa in sede di Comunità Europea che ha avanzato dubbi rispetto al regime della concorrenza.

Ma non finisce qui. Le associazioni dei consumatori, in particolare il Codacons, chiedono che sulle etichette sia obbligatorio indicare anche il grado di acidità e le informazioni nutrizionali. Inoltre, il Codacons sollecita una norma che proibisca la possibilità di utilizzare metodi chimici per abbassare il grado di acidità e rendere l'olio commestibile. Il Movimento a difesa del cittadino invece ricorda come l'olio sia una dei prodotti più colpiti dalle frodi alimentari: nel 2006 su 2000 controlli sono state accertate 331 infrazioni penali, 410 amministrative e 39 strutture sono state sequestrate.


Insomma, la strada per la chiarezza e la trasparenza di uno dei simboli dell'Italia e della dieta mediterranea è ancora lunga. Ma intanto la nuova etichetta qualcosa in più dirà.

Pubblicato in Mangiare e dintorni

Iscriviti alla newsletter di Sale e Pepe Group

Ti aggiorneremo su notizie e curiosità dal mondo dell'alimentazione, sconti per il nostro punto vendita, corsi di cucina e tutto il mondo della Sale e Pepe Group

Iscriviti alla newsletter    Cancellati dalla newsletter

GARANZIA PRIVACY - La tua e-mail non sarà ceduta a terzi ne sarà utilizzata per altri scopi diversi da quello per il quale ti è stata richiesta, ovvero inviarti la newsletter dalla quale potrai cancellarti in ogni momento cliccando link posto sul fondo di ogni mail. Per ulteriori informazioni leggi tutti i nostri impegni per la tua privacy.

Iscriviti alla newsletter di Sale e Pepe Group

Ti aggiorneremo su notizie e curiosità dal mondo dell'alimentazione, sconti per il nostro punto vendita, corsi di cucina e tutto il mondo della Sale e Pepe Group

Iscriviti alla newsletter

Cancellati dalla newsletter

GARANZIA PRIVACY - La tua e-mail non sarà ceduta a terzi ne sarà utilizzata per altri scopi diversi da quello per il quale ti è stata richiesta, ovvero inviarti la newsletter dalla quale potrai cancellarti in ogni momento cliccando link posto sul fondo di ogni mail. Per ulteriori informazioni leggi tutti i nostri impegni per la tua privacy.

Contatti

Numero Verde: 800-74.55.22
Centralino: 041-570.2000
Fax: 041-57.28.368
Mail: info@saleepepe.it

Contattaci

Dove siamo

Via della Costituzione, 151
30038 - Spinea - (Ve) - Italia
(Vicino alla stazione dei treni di Maerne)


Vedi la mappa interattiva

Orari apertura

Uffici:
Lunedì – Venerdì: 09.00–13.30 e 15.30-19.00
Sabato: 09.00–13.00


Negozio:
Martedì - Sabato: 10.30-13.30 e 16.30-20.00
Domenica: 09.00-13.00

Seguiteci su

     

     

Il muro dei social